il foglio 
Mappa | 67 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

  menu
 ::  editoriali
 ::  bibbia
 ::  chiesa
 ::  documenti
 ::  etica
 ::  filosofia
 ::  lettere
 ::  mondo
 ::  pace-nonviolenza
 ::  poesia
 ::  politica
 ::  recensioni
 ::  scienza
 ::  società
 ::  storia
 ::  teologia
 ::  zibaldone
 :: home
 :: indici analitici
 :: solo online

 Ricerca
  

 in libreria

Enrico Peyretti

Il diritto di non uccidere

IL MARGINE


Conversazioni di

Giuseppe Barbaglio e

Aldo Bodrato

QUALE STORIA A  PARTIRE DA GESU'?

ESODO Sevitium


Aldo Bodrato

L'avventura della Parola

Affatà Editrice


Enrico Peyretti

Dialoghi con Nortberto Bobbio 

Claudiana


Enrico Peyretti

Il bene della pace. La via della nonviolenza

Cittadella


Enrico Peyretti

Elogio della gratitudine

Cittadella


  storia

 461 - Elezioni europee

 

Un’altra Europa era possibile

 

Dai più remoti promontori rocciosi dell’Atlantico fino alle pianure della Russia sarebbe sorta una lunga siepe di monumentali Totenburge (rocche funerarie).


>> Leggi.....

 459 - In memoria di un Beato

 

Pipa, il magnaratti di Caporetto

 

L’ho conosciuto ma il suo vero nome lo ignoro. Era un pomeriggio d’agosto a Casa vecchia, in quel di Cremolino, verso la metà degli anni ‘50. Andavo per i tredici quando dalla cameretta al primo piano l’ho sentito chiamare dal cortile: «Scignua Primina».


>> Leggi.....

 459 - 27 gennaio: «la rete delle due religioni» e una tipografia ad Assisi

 

La bici di Bartali contro la barbarie

 

Tra l’autunno del 1943 e la tarda estate del 1944 nelle regioni del centro Italia, con diramazioni in Lombardia, Piemonte e Liguria, operò una vasta rete di attività allo scopo di salvare gli ebrei dalla deportazione.


>> Leggi.....

 458 - 4 novembre 1918 ‒ 2018

 

Vittime della vittoria

 

La pace perpetua può essere un sogno utopico probabilmente irrealizzabile. La guerra perpetua è l’incubo dell’eterno ritorno a una tragicità storicamente difficile da arginare.


>> Leggi.....

 456 - A proposito di Spartaco, e dell'«altra Italia»

 

Roma, potenza militare (e multiculturale)

Gli anni che vanno dall'inizio del II secolo a.C. alla fine del I secolo a.C. – dal periodo immediatamente successivo alla conclusione della seconda guerra punica fino all'ascesa di Augusto e al passaggio dalla Repubblica all'Impero – sono stati tra i più interessanti e tumultuosi della storia di Roma antica.


>> Leggi.....

 455 - Due benemeriti dimenticati: Torri e Gentili

 

Vivaldi e gli 80 anni delle leggi razziali

 

Il professor Alberto Gentili ha appena ricevuto una lettera firmata dal Rettore dell’Università, prof. Azzo Azzi (un nome vero, non di fantasia…) Ha per oggetto la decadenza dei liberi docenti di razza ebraica, «con effetto immediato, a partire dall’anno accademico 38.39«. Come lui la riceveranno, in quegli stessi giorni, 207 liberi docenti nelle altre università italiane.


>> Leggi.....

 454 - Interpretazioni e soluzioni diverse della crisi

 

La grande regressione

 

Nell’autunno del 2015 Heinrich Geiselberger, dopo gli attentati di Parigi e il dibattito in Germania sull’arrivo di centinaia di migliaia di rifugiati, pensa sia utile fare il punto sulla transizione che il mondo sta vivendo e chiede a 15 intellettuali, per la maggior parte di sinistra, di scrivere un breve saggio.


>> Leggi.....

 453 - Chi sia l’ebreo lo sa soltanto il persecutore

 

Una lapide per Quinzio e una battuta di Abu Mazen

 

Non accade spesso di trovare targhe e lapidi con poca retorica che rispecchiano fedelmente lo spirito della persona celebrata. Per cui grande è stato il mio stupore quando, in una ventosa e rigida giornata di gennaio ad Alassio (l’inverno morde anche in Liguria, benché i continentali la pensino diversamente), su una facciata del Comune ho letto: «In questa sede civica nacque il 5.V. 1927 / Sergio QUINZIO / pensatore e teologo / visse la sua storia di pensiero e di fede / come espressione ed esperienza reale / della “tenerezza di Dio” / intravista e sofferta nell’ascolto e / nella ricerca appassionata / della sua parola / Nel centenario del palazzo comunale / L’amministrazione e la popolazione / posero il 17 luglio 2004». Chi ha scritto queste parole ha letto le sue opere e ha capito chi era.


>> Leggi.....

 452 - Antiretorica della Seconda guerra mondiale

 

La strana storia del soldato Schimek

 

«Ora che è morto la patria si gloria di un altro eroe, alla memoria», cantava Faber in anni lontani. Otto Schimek, Vienna, 5 maggio 1925 − Lipiny (Polonia) 14 novembre 1944.


>> Leggi.....

 451 - Esercizio di memoria per il 25 aprile

 

ICO LOEWENTHAL, PARTIGIANO, EBREO E «TEDESCO»

 

«Hoch die Haende, bitte», «mani in alto, prego». L’ordine è secco ma educato. Lo dà Enrico Loewenthal, Ico, comandante partigiano diciottenne in Val d’Aosta: i due tedeschi, Ludwig Seiwald e Arthur Wissner, si arrendono senza storie. Siamo nel marzo del 1945.


>> Leggi.....

Pagina:  1 2 3 4 5 6 Prossima
 
 il foglio
 ::  presentazione
 ::  redazione
 ::  abbonamento
 ::  contatti
 ::  link
 :: archivio storico [parziale]

 avviso agli abbonati

Ci risulta che alcuni abbonati non ricevono a tempo debito, o non del tutto, la copia del nostro periodico. Ce ne scusiamo precisando che tale situazione non dipende da un nostro difetto bensì dal disservizio delle Poste.


 web partner

gli anni di carta

 Il Corriere di Tunisi

Aldo Bodrato

Enrico Peyretti

Delfino M. Rosso

 


 Numeri recenti
 :: 450 - Un salto indietro di settant'anni 
 :: 450 - Il negazionismo divenuto legge a Varsavia 
 :: 448 - 27 gennaio, una mostra (già chiusa) per non dimenticare 
 :: 447 - A spasso per la Turingia 
 :: 445 - Torino 1917 
 :: 440 - La storia di due fratelli ribelli 
 :: 438 - Tra mito, archeologia e attualità politica 
 :: 434 - Sessant'anni fa 
 :: 433 - PAROLA DETTA VS PAROLA SCRITTA 
 :: 433 - ITALIANI D’ALBANIA, UNA STORIA POCO CONOSCIUTA / 3 
 :: 432 - Un tentativo di storia europea 
 :: 432 - ITALIANI D’ALBANIA, UNA STORIA POCO CONOSCIUTA / 2 
 :: 431 - UNA STORIA POCO CONOSCIUTA / 1 
 :: 429 - A 70 ANNI DALL’ATOMICA IN GIAPPONE 
 :: 421 - 1943-1945 
 :: 422 - A 100 ANNI DALL’INGRESSO NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE 
 :: 423 - La disputa tra autenticisti e negazionisti 
 :: 422 - Un destino difficile 
 :: 423 - LETTERE DAL FRONTE 
 :: 412 - Due domenicani: Girotti e Giuliani 

copyright © 2005 il foglio - ideazione e realizzazione delfino maria rosso - powered by fullxml