il foglio 
Mappa | 30 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

  menu
 ::  editoriali
 ::  bibbia
 ::  chiesa
 ::  documenti
 ::  etica
 ::  filosofia
 ::  lettere
 ::  mondo
 ::  pace-nonviolenza
 ::  poesia
 ::  politica
 ::  recensioni
 ::  scienza
 ::  società
 ::  storia
 ::  teologia
 ::  zibaldone
 :: home
 :: indici analitici
 :: solo online

 Ricerca
  

 in libreria

Enrico Peyretti

Il diritto di non uccidere

IL MARGINE


Conversazioni di

Giuseppe Barbaglio e

Aldo Bodrato

QUALE STORIA A  PARTIRE DA GESU'?

ESODO Sevitium


Aldo Bodrato

L'avventura della Parola

Affatà Editrice


Enrico Peyretti

Dialoghi con Nortberto Bobbio 

Claudiana


Enrico Peyretti

Il bene della pace. La via della nonviolenza

Cittadella


Enrico Peyretti

Elogio della gratitudine

Cittadella


  teologia

 433 - DIALOGHI IMPOSSIBILI/4

 

PASSATO E FUTURO SI MISCHIANO SELVAGGIAMENTE

 

Un'occhiata alle carte del Grande Vecchio

 

I due interlocutori dei Dialoghi Impossibili / 3, Giochi finiti e giochi infiniti, «Scommesse laiche e scommesse religiose» (nel n. 428), erano il Cavaliere francese De Méré e Blaise Pascal: il nobile libertino, con la sua passione per i giochi del casinò, ha spinto Pascal ed il suo amico Pierre de Fermat a gettare le basi del calcolo delle probabilità. In seguito alla tragica scomparsa di mia moglie Daniela, alcuni mi hanno chiesto cos'abbia da dire la fede al riguardo.  

 


>> Leggi.....

 431 - Per una teologia della misericordia / 2

 

L'utero e il naso di Dio

«Ci sono due modi per un fotografo di rappresentare gli uomini alle prese con gli eventi della loro storia. C'è un tipo di fotografia che comunica compiutamente ciò che il fotografo coglie.


>> Leggi.....

 430 - Per una teologia della misericordia

 

Il gender di Dio

 

È ben chiaro a papa Francesco e ai suoi portavoce che l'indizione del Giubileo è volta a fare riscoprire alla Chiesa e agli uomini «il vero volto di Dio».


>> Leggi.....

 425 - Dialogo con l'Islàm/4

 

Un solo Dio, più teologie

Invento una parabola. Due amici hanno visitato entrambi un bellissimo lago alpino, circondato da vette stupende. Uno dei due ha venti anni, l'altro ottanta. Uno l'ha visto all'alba, l'altro a mezzogiorno.


>> Leggi.....

 424 - Il Vangelo di Marco

 

Come Gesù diventa Cristo

 

La lettura dei più antichi testi paolini (55-60 d. C.) ci fa sapere per certo che il Vangelo di Marco, composto tra gli anni 60-70, come del resto gli altri Sinottici e Giovanni, vede la luce quando le comunità cristiane cui si rivolge già pongono a fondamento della propria fede il riconoscimento della cristicità di Gesù, espressa nella formula “Gesù Cristo Figlio di Dio, morto di croce, è risorto” e, a conferma di ciò, propongono la testimonianza di diversi racconti di apparizione.


>> Leggi.....

 421 - Dialogo con l'islàm / 1

Conoscersi per convivere


>> Leggi.....

 415 - La legge / 4

 

Il mistero dell'unica carne

Non credo ci sia passo genesiaco che nel Nuovo Testamento torni tante volte, alla lettera, in contesti tematici simili, ma con intenti teologici diversi, quanto il genesiaco: «E i due saranno una sola carne» (Gn 2, 24).


>> Leggi.....

 414 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 3

 

Paolo e i pericoli della carne

 

Nei vangeli sinottici l'ideale genesiaco del legame d'amore, destinato a fare dell'uomo e della donna «una sola carne», viene richiamato da Gesù nel confronto coi farisei sulla liceità del ripudio, corredato dalla celebre massima: «Non separi l'uomo ciò che Dio ha unito» (Mt 19,3-6; Mc 10,6-9).


>> Leggi.....

 413 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 2

 

L'amore coniugale tra ripudio, divorzio e nuove nozze

 

I cosiddetti “tradizionalisti” hanno ragione quando ci ricordano che le norme, dettate dalla tradizione della Chiesa sul matrimonio, prendono spunto dai racconti genesiaci della creazione e dalla lettura che Gesù di Nazareth ne offre, secondo i vangeli di Marco, Matteo e Luca.


>> Leggi.....

 412 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 1

 

Che cos'è mai la «dottrina»?

 

Ecclesia semper reformanda è un principio enunciato dai Padri dei primi secoli, che come un leitmotiv ritorna nelle Costituzioni Conciliari e che tale è rimasto per oltre cinquant'anni: un ritornello e nulla più.


>> Leggi.....

Pagina: Indietro 1 2 3 4 5 6 7 Prossima
 
 il foglio
 ::  presentazione
 ::  redazione
 ::  abbonamento
 ::  contatti
 ::  link
 :: archivio storico [parziale]

 avviso agli abbonati

Ci risulta che alcuni abbonati non ricevono a tempo debito, o non del tutto, la copia del nostro periodico. Ce ne scusiamo precisando che tale situazione non dipende da un nostro difetto bensì dal disservizio delle Poste.


 web partner

gli anni di carta

 Il Corriere di Tunisi

Aldo Bodrato

Enrico Peyretti

Delfino M. Rosso

 


 Numeri recenti
 :: 433 - DIALOGHI IMPOSSIBILI/4 
 :: 431 - Per una teologia della misericordia / 2 
 :: 430 - Per una teologia della misericordia 
 :: 425 - Dialogo con l'Islàm/4 
 :: 424 - Il Vangelo di Marco 
 :: 421 - Dialogo con l'islàm / 1 
 :: 414 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 3 
 :: 415 - La legge / 4 
 :: 413 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 2 
 :: 412 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 1 
 :: 411 - Prassi e dottrina / 2 
 :: 410 - Il discorso della montagna / 5 
 :: 409 - Il discorso della montagna / 4 
 :: 408 - Il discorso della montagna / 3 
 :: 407 - Il discorso della montagna / 2 
 :: 403 - Esorcismo senza possessione 
 :: 399 - Diritto del bambino e diritto alla genitorialità 
 :: 397 - Pier Cesare Bori 
 :: 388 - Quaestiones disputatae 
 :: 384 - Beati i perseguitati / 1 

copyright © 2005 il foglio - ideazione e realizzazione delfino maria rosso - powered by fullxml