il foglio 
Mappa | 60 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

  menu
 ::  editoriali
 ::  bibbia
 ::  chiesa
 ::  documenti
 ::  etica
 ::  filosofia
 ::  lettere
 ::  mondo
 ::  pace-nonviolenza
 ::  poesia
 ::  politica
 ::  recensioni
 ::  scienza
 ::  società
 ::  storia
 ::  teologia
 ::  zibaldone
 :: home
 :: indici analitici
 :: solo online

 Ricerca
  

 in libreria

Enrico Peyretti

Il diritto di non uccidere

IL MARGINE


Conversazioni di

Giuseppe Barbaglio e

Aldo Bodrato

QUALE STORIA A  PARTIRE DA GESU'?

ESODO Sevitium


Aldo Bodrato

L'avventura della Parola

Affatà Editrice


Enrico Peyretti

Dialoghi con Nortberto Bobbio 

Claudiana


Enrico Peyretti

Il bene della pace. La via della nonviolenza

Cittadella


Enrico Peyretti

Elogio della gratitudine

Cittadella


  teologia

 368 - A proposito degli articoli su natura e sovra-natura

 

NON I MIRACOLI, MA LA CROCE

 

Gli articoli di Mauro Pedrazzoli sui cosiddetti miracoli di Gesù (il foglio 364 e 365), che egli interpreta non come manifestazioni di un potere soprannaturale, ma come applicazione di forze naturali più o meno paranormali, mi inducono ad alcune riflessioni di carattere esegetico e teologico.


>> Leggi.....

 363 - In margine all’ultimo libro-intervista di Augias a Mancuso

 

Il laicista e il teologo e il rischio della gnosi

 

Fin dal commento alla presentazione torinese del libro di Mancuso, L'anima e il suo destino (Cortina 2007; il foglio n. 251), abbiamo segnalato che il pensiero del professore del San Raffaele poneva problemi teologici ormai ineludibili, ma prestava il fianco a più di una critica.


>> Leggi.....

 361 - NATURA, LEGGE ED ETICA NELLA BIBBIA / 1

 

L'utero di Dio fondamento del diritto

 

Il quadrimestrale veneziano «Esodo» ha dedicato interamente il suo ultimo numero del 2008 a un tema oggi centrale nel dibattito culturale, politico e religioso, nella chiesa e nel più ampio contesto della società non solo italiana. Si tratta del tema del rapporto tra fede, ragione e libertà di fronte alla legge e della liceità teorica e storica dell'insistito richiamo papale al “diritto naturale”, come espressione della legge di Dio e fondamento di ogni umana forma di «diritto positivo». Al numero hanno collaborato: S. Levi della Torre, C. Bolpin, P. Stefani, D. Garrone, A. Bodrato, A. Rizzi, S. Givone, M. P. Pattoni, D. Menozzi, L. Cortella, C. Molari. Riteniamo utile per i nostri lettori segnalare questo fascicolo di «Esodo» e mettere a loro disposizione l'intervento del nostro redattore, diviso in due parti.


>> Leggi.....

 361 - FUMISTERIE TEOLOGICHE
MYSTERIUM MAGNUM

In una discussione redazionale di qualche tempo fa Aldo Bodrato ha riportato un pensiero di Scoto Eriugena, di cui è stato appassionato cultore, secondo il quale «Dio non conosce se stesso come essere ma come mistero». Frase che davvero pare carica di una densità speculativa e di una suggestione linguistica non comuni. Richiesto di maggiori informazioni, Bodrato ha specificato che quelle non sono precisamente le parole originali di Eriugena, ma una formulazione riassuntiva fatta da lui e ha indicato alcuni luoghi del De divisione naturae che lambiscono questo tema, con l'avvertenza che il testo di Eriugena è un dialogo complesso fra Maestro e Allievo, poco lineare e intessuto di continue riprese e approfondimenti, con la precisazione inoltre che la parola mysterium nei passi in questione è assente.


>> Leggi.....

 360 - VANGELO E STORIA

 

È VERO PERCHÉ L’HANNO DETTO I DISCEPOLI

 

Il volume raccoglie i testi di quanto è stato discusso in due degli annuali incontri di Sant’Erasmo (VE), in cui il dibattito risulta altrettanto, se non più interessante delle relazioni dei due autori: in quello del 2003 il relatore era il compianto Giuseppe Barbaglio (prima parte del libro).
>> Leggi.....

 359 - Dialogo ebraico-cristiano

 

Pregare tutti per la salvezza di tutti

 

La ricorrenza della Giornata per il dialogo ebraico-cristiano ha riproposto il confronto sul tema dell'iniziativa vaticana di ripristinare, insieme alla liturgia latina, una preghiera per gli Ebrei che evoca l'invito alla conversione e che, fin dallo scorso anno, ha indotto i rappresentanti della Comunità ebraica a sospendere la loro partecipazione alla Giornata stessa. A suo tempo ne ho scritto su il foglio (nn. 252, 253 e 254) e ora riprendo il tema a partire da alcuni spunti critici offerti da un bell'articolo di Enzo Bianchi («La Stampa» del 17 gennaio).

Condivido, nel tono e nelle argomentazioni tese a stemperare le tensioni, quanto il priore di Bose scrive. Ma su due punti mi pare che, più che aiutare ad affrontare le questioni in gioco, finisca col banalizzarle. Li riprendo non per polemizzare, ma per far crescere il confronto.

 


>> Leggi.....

 358 - In quanti modi si può morire?

 

Dio, l’uomo, il diavolo e la morte

  

Donde la vita e donde la morte? Nasciamo, non sempre desiderati, dall'incontro tra esseri umani per lo più consenzienti, e, poiché siamo nati, dobbiamo anche morire, nel caso migliore per consunzione delle energie fisiche vitali a nostra disposizione. Questo lo sappiamo tutti.


>> Leggi.....

 357 - Scienza e religione oltre Ratzinger e Odifreddi / 2

 

Quando il teologo manipola la Parola

 

Non è senza un certo imbarazzo che ho impostato questa riflessione sull'attuale dibattito a proposito di scienza e fede, puntando l'attenzione sul professore Odifreddi e sul teologo e papa Ratzinger.


>> Leggi.....

 355 - Scienza e religione oltre Ratzinger e Odifreddi / 1

 

SE LOGICA SAPESSE E FEDE POTESSE

 

Così come è oggi impostato da parte del magistero teologico di papa Ratzinger e da quello “logico-formale” dei suoi più accaniti avversari del fronte laico “duro e puro”, che ha oggi la sua punta di diamante mediatica nel professor Odifreddi, è ben difficile che il confronto, in termini di compiuta razionalità, tra scienza e fede possa andare molto oltre il dialogo tra sordi.


>> Leggi.....

 354 - I «perfidi Giudei» e la salvezza per fede / 3

 

Per sfuggire alla morsa dell'onnipotenza assoluta di Dio

 

È giusto confessare che entrare, obtorto collo, come ci ha obbligati l'infelice iniziativa vaticana sulla preghiera per gli Ebrei (il foglio 352 e 353), nel gioco teologico che regge l'annuncio della salvezza per fede dell'intero mondo giudaico (Lettera ai Romani, 9-11), è stato per noi duro. Proprio come fu duro e decisivo, quasi cent'anni fa, per Karl Barth, teologo di ben altra statura, uno dei giganti della teologia del XX secolo, misurarsi col capolavoro di Paolo (Roemerbrief, 1919).


>> Leggi.....

Pagina: Indietro 1 2 3 4 5 6 7 Prossima
 
 il foglio
 ::  presentazione
 ::  redazione
 ::  abbonamento
 ::  contatti
 ::  link
 :: archivio storico [parziale]

 avviso agli abbonati

Ci risulta che alcuni abbonati non ricevono a tempo debito, o non del tutto, la copia del nostro periodico. Ce ne scusiamo precisando che tale situazione non dipende da un nostro difetto bensì dal disservizio delle Poste.


 web partner

gli anni di carta

 Il Corriere di Tunisi

Aldo Bodrato

Enrico Peyretti

Delfino M. Rosso

 


 Numeri recenti
 :: 433 - DIALOGHI IMPOSSIBILI/4 
 :: 431 - Per una teologia della misericordia / 2 
 :: 430 - Per una teologia della misericordia 
 :: 425 - Dialogo con l'Islàm/4 
 :: 424 - Il Vangelo di Marco 
 :: 421 - Dialogo con l'islàm / 1 
 :: 414 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 3 
 :: 415 - La legge / 4 
 :: 413 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 2 
 :: 412 - La «legge»: dalla durezza della pietra alla convivialità della carne / 1 
 :: 411 - Prassi e dottrina / 2 
 :: 410 - Il discorso della montagna / 5 
 :: 409 - Il discorso della montagna / 4 
 :: 408 - Il discorso della montagna / 3 
 :: 407 - Il discorso della montagna / 2 
 :: 403 - Esorcismo senza possessione 
 :: 399 - Diritto del bambino e diritto alla genitorialità 
 :: 397 - Pier Cesare Bori 
 :: 388 - Quaestiones disputatae 
 :: 384 - Beati i perseguitati / 1 

copyright © 2005 il foglio - ideazione e realizzazione delfino maria rosso - powered by fullxml