il foglio 
Mappa | 19 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

  menu
 ::  editoriali
 ::  bibbia
 ::  chiesa
 ::  documenti
 ::  etica
 ::  filosofia
 ::  il foglio-lettere
 ::  mondo
 ::  pace-nonviolenza
 ::  poesia
 ::  politica
 ::  recensioni
 ::  scienza
 ::  società
 ::  storia
 ::  teologia
 ::  zibaldone
 :: home
 :: indici analitici
 :: solo online

 Ricerca
  

 in libreria

Enrico Peyretti

Il diritto di non uccidere

IL MARGINE


Conversazioni di

Giuseppe Barbaglio e

Aldo Bodrato

QUALE STORIA A  PARTIRE DA GESU'?

ESODO Sevitium


Aldo Bodrato

L'avventura della Parola

Affatà Editrice


Enrico Peyretti

Dialoghi con Nortberto Bobbio 

Claudiana


Enrico Peyretti

Il bene della pace. La via della nonviolenza

Cittadella


Enrico Peyretti

Elogio della gratitudine

Cittadella


  bibbia

 477 - DETTI BREVI DI GESÙ / 3: «LE CITTÁ SANTE E ETERNE UCCIDONO I PROFETI»

 

Andate a dire a quella volpe…

 

In quel momento si avvicinarono alcuni farisei a dirgli: «Parti e vattene via di qui, perché Erode ti vuole uccidere».


>> Leggi.....

 475 - Gesù e la «famiglia»

 

I nemici saranno quelli di casa tua

A lungo, e forse ancora adesso, l'identità di un bravo cattolico si è concentrata sul modo di vivere i «valori della famiglia».


>> Leggi.....

 475 - Detti brevi di Gesù / 2: il miglio, il mantello e la spada

 

Lascia e raddoppia

Dopo quello sulla guancia (il primo dei detti nel n. 473), proseguiamo con quelli immediatamente seguenti del mantello e del miglio, iniziando da quest'ultimo più chiaro: «Se uno ti costringerà a fare un miglio, tu va' con lui per due» (Mt 5,41).


>> Leggi.....

 473 - DETTI BREVI DI GESÙ / 1: IL DUPLICE SCHIAFFONE

 

Perché la guancia destra?

Iniziamo una rubrica sui “detti brevi” di Gesù: con tale dizione s'intendono non i grandi discorsi o le parabole lunghe ben articolate, bensì le brevi, secche e paradossali espressioni di Gesù a mo' di aforismi, proverbi, sentenze che si trovano sparse nei vangeli.


>> Leggi.....

 473 - Interpretazioni di Babele

 

Insidie del pensiero unico

La torre di Babele è un simbolo potente, denso di significati e universalmente noto. L’immaginario legato a quell’episodio è ricco di riprese e interpretazioni teologiche, filosofiche, artistiche, letterarie; vi sono poi le indagini storiche, mitologiche e archeologiche che cercano di indagare il fondamento di quel racconto.


>> Leggi.....

 467 - Interrogativi esistenziali / 2

 

La "resurrezione" è importante?

 

Anche questo articolo è un commento del testo di Lenaers Il sogno di Nabucodonosor (vedi il foglio 465): intende proseguire la critica serrata nei confronti di una visione "medievale" che pretende di collocare il nostro mondo come dipendente da un altro mondo "soprannaturale", governato da un Sovrano assoluto, il Dio-nel-cielo.


>> Leggi.....

 466 - I forestieri erano (chiamati) parrocchiani

 

Lo straniero nella Bibbia

 

La Bibbia ebraica dice in un unico e solo versetto di amare il prossimo (vicino) come te stesso (Lev 19,18), mentre ben una quarantina di passi prescrivono di amare lo straniero, in genere unito all'orfano ed alla vedova, e non solo di non opprimerli, di non lederne i diritti come in Deuteronomio 27,19 ed Esodo 22,20-23.


>> Leggi.....

 464 - Sul Calvario la madre di Gesù non c'era

 

Sette parole in croce

 

Emanuele Borsotti (monaco di Bose), Gianfranco Ravasi e pure Enzo Bianchi (in tuttolibri sulla «Stampa» del 30 marzo 2019 che recensisce il libro di Ravasi Le sette parole di Gesù in croce, Queriniana) stanno cavalcando un po' troppo la narratologia oggi di moda, ad es. sulle cosiddette sette parole (frasi) che Gesù avrebbe pronunciato sulla croce.


>> Leggi.....

 452 - UNA PREZIOSA GUIDA AL VANGELO DI GIOVANNI

 

Dio nessuno l'ha mai visto (Gv 1,18)

 

Presso la comunità di Via Sambuco 13 a Milano ha avuto luogo il 29 ottobre 2017 la presentazione del libro di Pius-Ramon Tragan e Marinella Perroni Dio nessuno lo ha mai visto (Ediz. S. Paolo 2017), sul testo non sempre facile del vangelo di Giovanni, poiché esso è il frutto di una potente creatività letteraria e di un profondo pensiero teologico (cristologico, pneumatologico, ecclesiologico, escatologico: ivi, pp. 87-98) che consente di «vedere» Dio.


>> Leggi.....

 451 - Lettera ai Romani

 

DIO RENDE GIUSTI…

 

Nella storia dell'esegesi biblica, indubbiamente la Lettera ai Romani, la più lunga e complessa lettera dell'apostolo Paolo, riveste una particolare importanza.


>> Leggi.....

Pagina:  1 2 3 4 Prossima
 
 il foglio
 ::  presentazione
 ::  redazione
 ::  abbonamento
 ::  contatti
 ::  link
 :: archivio storico [parziale]

 avviso agli abbonati

Ci risulta che alcuni abbonati non ricevono a tempo debito, o non del tutto, la copia del nostro periodico. Ce ne scusiamo precisando che tale situazione non dipende da un nostro difetto bensì dal disservizio delle Poste.


 web partner

gli anni di carta

 Il Corriere di Tunisi

Aldo Bodrato

Enrico Peyretti

Delfino M. Rosso

 


 Numeri recenti
 :: 447 - Raccontare Gesù 
 :: 444 - Tra spezzatino e lectio continua 
 :: 433 - Letteratura e religione: un corso all’Issr di Torino / 2 
 :: 427 - A Diogneto 
 :: 426 - LA DIDACHÈ 
 :: 421 - E non scrisse neanche una parola / 2 
 :: 419 - IL “VIZIO” DI GESÙ DI PARLARE SENZA SCRIVERE 
 :: 418 - I dieci comandamenti in prima serata 
 :: 416 - Christus non triumphans 
 :: 407 - Il cammino del chiccodisenape sulla questione femminile 
 :: 406 - La fede non è un monolite 
 :: 404 - SOFFRIRE IN SOLITUDINE 
 :: 401 - Chi può capire, capisca 
 :: 400 - Biblica 
 :: 399 - Un silenzio da capire 
 :: 399 - A lezione dall'asino e dal bue 
 :: 398 - Misoginia clericale e violenza del maschio 
 :: 390 - Il Gesù storico e il Gesù della fede 
 :: 389 - Il messaggio di Gesù tra universalismo e localismo 
 :: 345 - Libri 

copyright © 2005 il foglio - ideazione e realizzazione delfino maria rosso - powered by fullxml