il foglio 
Mappa | 158 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

  menu
 ::  editoriali
 ::  bibbia
 ::  chiesa
 ::  documenti
 ::  etica
 ::  filosofia
 ::  il foglio-lettere
 ::  mondo
 ::  pace-nonviolenza
 ::  poesia
 ::  politica
 ::  recensioni
 ::  scienza
 ::  società
 ::  storia
 ::  teologia
 ::  zibaldone
 :: home
 :: indici analitici
 :: solo online

 Ricerca
  

 in libreria

Enrico Peyretti

Il diritto di non uccidere

IL MARGINE


Conversazioni di

Giuseppe Barbaglio e

Aldo Bodrato

QUALE STORIA A  PARTIRE DA GESU'?

ESODO Sevitium


Aldo Bodrato

L'avventura della Parola

Affatà Editrice


Enrico Peyretti

Dialoghi con Nortberto Bobbio 

Claudiana


Enrico Peyretti

Il bene della pace. La via della nonviolenza

Cittadella


Enrico Peyretti

Elogio della gratitudine

Cittadella


  il foglio-lettere
 480 - METTERE RADICI

 

Con Aldo abbiamo passato insieme tanti anni, entrambi insegnanti di filosofia all'Istituto magistrale Gramsci, con stima reciproca e una vera e profonda amicizia, qualche volta prolungata nella sua bella vigna a Cremolino, a bere il dolcetto con i nostri colleghi di una comunità scolastica viva e operosa negli anni settanta e ottanta.

Anche dopo il mio trasferimento al Liceo Gobetti e dopo il pensionamento non ci siamo persi di vista. Venne al Centro Gobetti a parlarci di "teologia narrativa" nel seminario sul tema del male promosso nel 1994 da Enrico Peyretti e dal foglio. Aveva lasciato a casa gli appunti e io ero preoccupato ma lui disse che era meglio: sarebbe stato più liberamente comunicativo, e infatti fu così. Mi ricordo che nel 2009 discusse con Maurilio Guasco, Ugo Perone e Paolo Ribet, alla Casa Valdese di Corso Vittorio Emanuele, il suo libro L'avventura della Parola. Volti e voci del profetismo biblico, uscito da Effatà. Qualche volta gli chiedevo perché, date le sue posizioni molto critiche nei confronti delle gerarchie cattoliche, non aderisse a una chiesa riformata, ma lui scuoteva la testa e diceva che le appartenenze contrapposte avevano fatto il loro tempo.

Nelle ultime mail che ci siamo scambiati, il 19 novembre 2019 mi allegava un suo testo profondo su vita, morte, accanimento terapeutico, eutanasia. Alla fine riportava qualche citazione, tra cui questa di Tolstoj: «Noi moriamo davvero per sempre, solo quando non riusciamo a mettere radici negli altri». Ma lui le radici le aveva messe nei tanti che come me ora rimpiangono la perdita di un amico.

Cesare Pianciola

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 il foglio
 ::  presentazione
 ::  redazione
 ::  abbonamento
 ::  contatti
 ::  link
 :: archivio storico [parziale]

 avviso agli abbonati

Ci risulta che alcuni abbonati non ricevono a tempo debito, o non del tutto, la copia del nostro periodico. Ce ne scusiamo precisando che tale situazione non dipende da un nostro difetto bensì dal disservizio delle Poste.


 web partner

gli anni di carta

 Il Corriere di Tunisi

Aldo Bodrato

Enrico Peyretti

Delfino M. Rosso

 


 Numeri recenti
 :: 480 - aldo bodrato 
 :: 480 - METTERE RADICI 
 :: 479 - Memoria 
 :: 479 - Quasi un testamento, dopo 50 anni del foglio 
 :: 478 - DUE EX REDATTORI RACCONTANO 
 :: 476 - La vita di Dario, nostro amico 
 :: 351 - Lettera dai paesi arabi mediterranei 
 :: 349 - LETTERA DAL KENYA 
 :: 334 - Auschwitz, mille tragedie in una tragedia 

copyright © 2005 il foglio - ideazione e realizzazione delfino maria rosso - powered by fullxml