il foglio 
Mappa | 49 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

  menu
 ::  editoriali
 ::  bibbia
 ::  chiesa
 ::  documenti
 ::  etica
 ::  filosofia
 ::  lettere
 ::  mondo
 ::  pace-nonviolenza
 ::  poesia
 ::  politica
 ::  recensioni
 ::  scienza
 ::  società
 ::  storia
 ::  teologia
 ::  zibaldone
 :: home
 :: indici analitici
 :: solo online

 Ricerca
  

 in libreria

Enrico Peyretti

Il diritto di non uccidere

IL MARGINE


Conversazioni di

Giuseppe Barbaglio e

Aldo Bodrato

QUALE STORIA A  PARTIRE DA GESU'?

ESODO Sevitium


Aldo Bodrato

L'avventura della Parola

Affatà Editrice


Enrico Peyretti

Dialoghi con Nortberto Bobbio 

Claudiana


Enrico Peyretti

Il bene della pace. La via della nonviolenza

Cittadella


Enrico Peyretti

Elogio della gratitudine

Cittadella


  scienza

 439 - DIALOGHI IMPOSSIBILI/5: MOMENTI DI TENSIONE AL MUSEO DI ADDIS ABEBA

 

Oltraggio a Lucy

 

Due visitatori al museo di Addis Abeba davanti alle ossa fossilizzate di Lucy; il primo (etiope, che sigliamo ET) dice: «Non crederà mica nella teoria dell'evoluzione?». Il secondo (europeo, siglato EU) esterrefatto ribatte: «Siamo proprio in questo luogo attorniati da testimonianze di questa teoria».


>> Leggi.....

 438 - Libri

 

Fisica e cristianesimo

 

«Gran parte dei fisici sono atei», dice il responsabile del progetto di ricerca all’Autore. Discorso cristiano e discorso scientifico sulla natura sembrano estranei e contrapposti. La sera del 29 novembre, in redazione del foglio, presenti anche alcuni amici competenti, abbiamo ascoltato Emanuele Ciancio, fisico, esporre l'essenziale del suo libro. Annoto qui qualcosa di quel che ho potuto intendere e qualche solletico mentale che la bella conversazione mi ha procurato.


>> Leggi.....

 423 - NICHT SEIN KANN WAS NICHT SEIN DARF

 

«Caro Albert, smettila di dire a Dio ciò che deve fare!»


>> Leggi.....

 411 - LA PROBABILITÁ DEI MONDI / 7: L’ATTACCO DI PIEVANI A MANCUSO

 

Evoluzione creativa, selezione cieca

 

Gli autori del n. 1 di Micromega 2014 [in particolare Telmo Pievani con l’articolo d’esordio Con buona pace dei teologi («eretici» e non), 3-29] attaccano in maniera acida la metafisica del finalismo (cosa già fatta esattamente due anni fa col n. 1 del 2012), con particolare riferimento al «ricamatore di ideologie» Vito Mancuso, coi suoi  «sfondoni» logici di stampo creazionista: da Pievani sono proprio definiti tali (cioè sfondoni), in particolare quelli contenuti in Il Principio Passione, Garzanti 2013, a p. 119s, 133-139, 147s, 150-159.


>> Leggi.....

 394 - LA PROBABILITÀ DEI MONDI / 1

 

SCOVATO DOPO 50 ANNI IL BOSONE DI HIGGS

 

La particella di Dio

 

«Io sono atea, ma dato che il bosone di Higgs è ciò che sta alla base di tutto quel che esiste, lo chiamerei direttamente Dio», ha scritto Margherita Hack («Donna Moderna» 25 luglio, p. 111). Ha destato scalpore il 4 luglio scorso la presentazione in mondovisione dal Cern di Ginevra dei dati che sembrano confermare l’avvenuto avvistamento del bosone di Higgs, più conosciuto come «particella di Dio»: così denominata al fine d’enfatizzarne l’importanza cruciale nella Teoria-standard per l’esistenza stessa del mondo con le sue masse, ossia per l’origine della materia che ci circonda.


>> Leggi.....

 374 - Polkinghorne: Dio agisce negli interstizi della realtà

 

SCIENZA E FEDE, STORIE PARALLELE O DA INTEGRARE?

 

 Le seguenti riflessioni sul tema rapporto scienza-fede prendono spunto da un dibattito tra John Polkinghorne, Simone Morandini, Piero Stefani e Fulvio Ferrario pubblicato sul «Regno» nn. 14 e 18 del 2009, nonché da varie relazioni sentite al Master Scienza e fede tenutosi presso la Facoltà teologica di Torino nel 2009 (primo anno), e in particolare dei relatori Valter Danna, Stefano Sciuto, Angelo Tartaglia, Giovanni Bertoglio, Rino Gaion.


>> Leggi.....

 354 - I TRE MALI / 6

 

O DARWINISMO, O ATEISMO

 

Le malattie, se Dio ha fatto il mondo come prodotto finito e sovrintende al tutto, sono un grave guasto incompatibile con la sua intelligenza amorosa, e col loro carico di dolore accusano senza scampo l’Onnipotente e il Pantocrator; e se anche la sua azione si fosse limitata a pilotare dall’alto l’evoluzione, avrebbe dovuto eliminare comunque quelle genetiche. Il male naturale perciò non contesta tanto Dio e la sua esistenza, bensì il creazionismo (anche quello mitigato dell’Intelligent Design), e più in generale il Dio invasivo e pervasivo della storia e della natura, il Dio provvidenzialista e interventista.


>> Leggi.....

 349 - LA «PERICOLOSA» ANARCHIA DI FEYERABEND

 

IL PROF RATZINGER E IL CASO GALILEO

Nella lettera dei firmatari della protesta della Sapienza si legge: «Il 15 marzo 1990, ancora cardinale, in un discorso nella città di Parma, Joseph Ratzinger ha ripreso un'affermazione di Feyerabend: "All'epoca di Galileo la Chiesa rimase molto più fedele alla ragione dello stesso Galileo. Il processo contro Galileo fu ragionevole e giusto". Sono parole che, in quanto scienziati fedeli alla ragione e in quanto docenti che dedicano la loro vita all'avanzamento e alla diffusione delle conoscenze, ci offendono e ci umiliano».


>> Leggi.....

 342 - EVOLUZIONISMO E RELIGIONE

 

I PENNACCHI DI SAN MARCO

Se nell’evoluzionismo sia biologico che culturale (come nel caso della religione), si introduce l’immagine metaforica del “pennacchio”, è opportuno conoscere il contesto storico da cui è nato. Al termine di un lungo periodo di ricerche volte a mettere in crisi l’approccio teleonomico (= progettuale) e funzionalista dei processi evolutivi, Stephen J. Gould e Richard C. Lewontin fecero un intervento nel 1978 alla Royal Society di Londra, poi pubblicato nel 1979 col titolo: I pennacchi di san Marco e il paradigma di Pangloss.


>> Leggi.....

 339 - INTERVISTA A PADRE COYNE S. J.

a

DIO SPERAVA CHE LA VITA SAREBBE NATA

Riassumiamo e commentiamo i tratti salienti dell’intervista a padre George Coyne, ex direttore dell’osservatorio vaticano, raccolta da Jim McDermott per il settimanale gesuita statunitense «America» del 23/10/2006, col titolo originale The fertile Universe, e poi pubblicata su Adista 84 del 25 novembre 2006, pp. 7-9.


>> Leggi.....

Pagina:  1 
 
 il foglio
 ::  presentazione
 ::  redazione
 ::  abbonamento
 ::  contatti
 ::  link
 :: archivio storico [parziale]

 avviso agli abbonati

Ci risulta che alcuni abbonati non ricevono a tempo debito, o non del tutto, la copia del nostro periodico. Ce ne scusiamo precisando che tale situazione non dipende da un nostro difetto bensì dal disservizio delle Poste.


 web partner

gli anni di carta

 Il Corriere di Tunisi

Aldo Bodrato

Enrico Peyretti

Delfino M. Rosso

 


copyright © 2005 il foglio - ideazione e realizzazione delfino maria rosso - powered by fullxml